Coronavirus, il Comune di Anacapri denuncia “Il Mattino” per allarmismo e false notizie

Affidato il mandato allo studio legale Tuccillo

L’Amministrazione Comunale di Anacapri, visto l’articolo apparso sulla testata on-line de “Il Mattino” dal titolo “Covid in Campania, contagi raddoppiati:effetto estate, focolai a Capri e in Cilento” ha dato mandato allo studio legale Tuccillo di intraprendere tutte le azioni volte a tutelare l’immagine del Comune di Anacapri e dell’Isola di Capri per la diffusione di false notizie e per la creazione di allarmismo, con richiesta di risarcimento del danno. 

Sostegno dell’Ascom Confcommercio – L’iniziativa dell’amministrazione comunale è pienamente sostenuta da Ascom Confcommercio. In una nota l’associazione sottolinea che “L’Isola di Capri è bersaglio di una vera e propria macchina del fango mediatica. Un’esposizione mediatica pressante, costante e senza precedenti,con servizi televisivi ed articoli di stampa, talvolta lesivi e fuorvianti, non corrispondenti alla realtà dei fatti,continuano a rappresentare la nostra isola come località non sicura e non protetta. Abbiamo motivo di credere che la narrazione degli avvenimenti oramai e’ esclusivamente tesa al sensazionalismo e alla ricerca tutta dell’audience, in danno dell’immagine dell’isola di Capri. Capri è invece un territorio tutelato e protetto, inserito in un contesto nazionale ed internazionale complesso, dove ogni azione ed ogni iniziativa e’ coerente con i protocolli di sicurezza verso l’intera collettività e soprattutto verso gli ospiti che vi soggiornano – conclude la nota – Riteniamo che la misura sia colma e per quanto accaduto invitiamo la stampa intera ed in particolare l’intero comparto televisivo ad abbassare i toni ed a spegnere i riflettori su questa vicenda”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest