Coronavirus, casi accertati a S.Maria Capua Vetere,  Torre del Greco

Un altro contagiato a Caserta, altri due a Napoli città. Sono 12 i tamponi positivi di stamattina, sale a 50 il totale in Campania

Coronavirus, nuovi casi accertati in Campania. La task force della Protezione civile della Regione Campania comunica che nella mattinata di oggi sono stati esaminati in laboratorio, nel centro di riferimento dell’ospedale Cotugno, 58 tamponi. Sette di questi sono risultati positivi. Da quanto apprende ildesk.it, uno dei casi di positività è stato rilevato a Santa Maria Capua Vetere, nel Casertano. Un altro nella città di Caserta. I restanti tra Napoli città (2), Torre del Greco (2) e a Trecase.

Nel pomeriggio sono stati analizzati 31 tamponi: 5 di questi sono risultati positivi. Da quanto risulta, tre sono di Torre del Greco, uno di Napoli e uno di Sant’Arpino, in provincia di Caserta. Come per tutti gli altri, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità. Complessivamente, dunque, oggi sono stati analizzati 89 tamponi, di cui 12 con esito positivo. Sale così a 50 il totale parziale dei contagiati in Campania.
Tuttavia, si è registrata anche la prima guarigione: si tratta di un paziente ricoverato al Cotugno con diagnosi di Coronavirus, dimesso oggi. Si tratta di un paziente di Giugliano in Campania.

Cercola, la precisazione del sindaco: “Nessun caso”. Sui tamponi positivi riscontrati stamattina (uno dei quali risulta appartenenente a paziente di Cercola), giunge una precisazione del sindaco di Cercola, Vincenzo Fiengo. Consultando l’Asl Napoli 3 sud “abbiamo avuto la conferma – afferma durante una diretta Facebook – che sul nostro territorio non c’è alcun caso di soggetti che abbiano contatto il coronavirus, bensì probabilmente uno dei sette casi è semplicemente nato a Cercola, ma non risiede nella nostra città”.

Gianmaria Roberti

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest