Arrestato un 64enne, accusato di aver sferrato una coltellata al torace del 60enne congiunto. Vittima in prognosi riservata

CASTELLAMMARE DI STABIA – Due fratelli tassisti litigano per motivi di lavoro e vola una coltellata che manda in prognosi riservata il ferito e ai domiciliari l’aggressore. E’ accaduto a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, dove i carabinieri sono intervenuti al culmine di una lite scoppiata in viale delle Puglie per dissapori sorti in ambito lavorativo. S.R., 64enne già noto alle forze dell’ordine, ha ferito il fratello 60enne incensurato sferrandogli una coltellata al torace. L’uomo è poi fuggito a bordo di un’auto. I militari dell’Arma l’hanno rintracciato e poi bloccato in via San Sebastiano a Gragnano e condotto agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo per lesioni aggravate. La vittima è stata trasportata presso l’ospedale San Leonardo di Castellammare dove i medici gli hanno diagnosticato una ferita alla zona toracica con collasso parziale del polmone sinistro e la frattura della quinta costola sinistra, ricoverandolo in prognosi riservata ma non in pericolo di vita.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest