Casal di Principe, condannato e arrestato Michele Bidognetti: è ritenuto il reggente del clan

Il fratello del boss Francesco “Cicciotto ‘e mezanotte” deve scontare tre anni e tre mesi per rapina e minacce con l’ aggravante del metodo mafioso

Dopo l’arresto del fratello è ritenuto il reggente della più temibile tra le fazioni del clan dei Casalesi. La polizia di Stato di Caserta ha arrestato Michele Bidognetti, 55enne di Casal di Principe, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Napoli.
Il fratello del capoclan Francesco Bidognetti, alias Cicciotto ‘e mezanotte, deve espiare una pena definitiva di tre anni e tre mesi di reclusione per rapina e minacce con l’aggravante del metodo mafioso, commessi a Casal di Principe.
Ieri sera gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Caserta hanno arrestato Michele Bidognetti in casa sua, dopo gli adempimenti di rito, lo hanno condotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.
Michele Bidognetti, proprio in ragione dei suoi precedenti e della pericolosità sociale era attualmente sottoposto alla Sorveglianza Speciale della polizia con obbligo di soggiorno nel Comune di Casal di Principe.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest