Camorra e riciclaggio, arrestato imprenditore-boss dei Casalesi

Le indagini fanno emergere il presunto ruolo apicale che avrebbe assunto Francesco Zagaria nell’ambito dell’omonima fazione Zagaria, con mansioni di capo zona dell’area dei comuni di Grazzanise, Santa Maria La Fossa e Capua

Le indagini fanno emergere il presunto ruolo apicale che avrebbe assunto nell’ambito del clan dei Casalesi fazione Zagaria, con mansioni di capo zona dell’area dei comuni di Grazzanise, Santa Maria La Fossa e Capua. I carabinieri del nucleo investigativo del Comando provinciale di Caserta hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Dda di Napoli, nei confronti dell’imprenditore Francesco Zagaria, detto “Ciccio ‘e Brezza”, ritenuto responsabile di concorso esterno in associazione di tipo mafioso e intestazione fittizia di beni.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest