Bando-lampo, la Mostra D’Oltremare smentisce: “Sul sito dal 17 maggio, un’incomprensione”

L’ente: “La data del 30 maggio 2017 è riferita alla pubblicazione del documento aggiuntivo e non alla data di pubblicazione dell’avviso”

La Mostra d’Oltremare smentisce il bando-lampo per l’assunzione a tempo determinato di tre architetti a tempo determinato, un caso sollevato da ildesk.it. In una nota firmata dal responsabile del procedimento, architetto Gennaro Esposito, l’ente precisa che l’avviso pubblico “è stato pubblicato sul sito istituzionale il giorno 17 maggio 2017 con indicazione dei termini di presentazione delle domande del 6 giugno 2017. Tale intervallo di tempo ha permesso di superare ampiamente i tempi di pubblicazione di almeno 15 giorni”. La mostra aggiunge che “nel rispetto dei principi di trasparenza, pubblicità e imparzialità” l’avviso pubblico è stato pubblicato anche sue due quotidiani locali e sull’albo pretorio tanto del Comune di Napoli che della Città metropolitana. A riprova di quanto affermato vengono esibiti anche degli screenshoot dal sito istituzionale. Ma come si arriva alla data di pubblicazione del 30 maggio, ben visibile dalle immagini pubblicate su ildesk.it? La mostra d’Oltremare spiega: “Il giorno 30 maggio 2017, al fine di velocizzare le operazioni di segreteria, è stato pubblicato come documento aggiuntivo una nota su modalità e termini di presentazione delle domande nella quale si consigliava ai candidati, di riportare, sulla busta contenente la documentazione richiesta, mittente e oggetto. Quindi – afferma l’ente – la data del 30 maggio 2017 è riferita alla pubblicazione del documento aggiuntivo e non alla data di pubblicazione dell’avviso”. E inoltre “il sistema di editor del sito – aggiunge la mostra – prevedeva la visualizzazione della sola data di scadenza. Per evitare possibili incomprensioni, successivamente si è provveduto ad aggiornare il sistema di editor prevedendo la visualizzazione anche della data di pubblicazione”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest