Banconote false: sgominato gruppo di falsari internazionale

8 italiani e 9 francesi avevano messo su un’attività di smercio di euro contraffatti

Arrestate 8 persone facenti parte di un’associazione dedita alla cessione di banconote false. L’operazione è stata effettuata dai Carabinieri di Capua in provincia di Caserta), che hanno eseguito, in varie località del territorio nazionale, un’ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti delle 8 persone. I militari hanno eseguito un provvedimento emesso dal giudice per le indagini preliminari di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura sammaritana. Contemporaneamente i Carabinieri, coadiuvati da agenti della Polizia nazionale di Nanterre e Nancy (Francia) e da personale di Europol, hanno eseguito 5 mandati di arresto europeo, emessi dal giudice istruttore del Tribunale penale di Nancy, nei confronti di altrettanti cittadini italiani. Sempre nell’ambito della stessa attività investigativa transnazionale, le forze di polizia francesi con l’ausilio del Norm dei Carabinieri di Capua hanno eseguito, in territorio francese, 9 fermi di polizia nei confronti di altrettanti cittadini francesi. Nel corso dei 5 mesi di indagini è stata accertata l’esistenza di un’associazione criminale dedita ad assicurare lo smercio di banconote contraffatte, del valore nominale di 50, 100 e 500 euro, dalla Campania verso altre località italiane ed estere. In particolare, è stato dimostrato che un ingentissimo quantitativo di banconote false, dopo essere state prodotte in stamperie ubicate in Campania, attraverso l’attività di intermediari italiani e francesi, venivano vendute e distribuite sia in Italia che in Francia

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest