Bagnoli, ok dal tribunale all’analisi dei suoli

I risultati tra tre mesi

Le analisi del suolo dureranno circa due mesi, a cui si devono aggiungere altri trenta giorni per conoscere i risultati definitivi. Via libera del Tribunale di Napoli ai tecnici di Invitalia – soggetto attuatore nell’area commissariata – per consentire l’accesso alle aree poste sotto sequestro a Bagnoli, in modo da poter procedere con la caratterizzazione dei suoli, passaggio determinante al fine di poter verificare lo stato di inquinamento del suolo e quindi procedere con le gare per la bonifica. “Per queste attività – afferma una nota di Invitalia – è pronto un pool nazionale di agenzie per l’ambiente che vede l’Arpa del Veneto in prima fila. Sono oltre 700 i campioni che dovranno essere esaminati come previsto dal piano di caratterizzazione già approvato. Una volta completa la mappatura degli interventi da attuare potranno così partire le procedure per la gara europea per la bonifica integrale di Bagnoli”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest