Bagnoli, de Magistris lancia segnali a Renzi: “In 15 giorni chiudiamo il patto se il metodo è ordinario”

Il sindaco chiede un incontro al governo dopo il referendum e prima di Natale “e indipendentemente dall’esito”

“Lancio la sfida: in 15 giorni chiudiamo anche il Patto per Bagnoli, se il metodo sarà lo stesso di quello utilizzato per il Patto per Napoli”. Dopo la lunga guerra, de Magistris offre la pace su Bagnoli a Renzi. Il sindaco di Napoli chiede un incontro al governo dopo il referendum e prima di Natale e “indipendentemente dall’esito”. “Quello è il metodo, – dice de Magistris – un tavolo al quale stavamo uno di fronte all’altro, un metodo ordinario attraverso chi legittimamente rappresenta le istituzioni democratiche, senza scorciatoie o torsione di altro tipo”. Ma stavolta la strada sembra più impervia. De Magistris però è ottimista e spiega la road map. “Noi – dichiara – abbiamo intenzione prima di Natale di riprendere il tavolo che in modo assolutamente positivo ha portato a 15 giorni al parto per Napoli. Stiamo lavorando e indipendentemente dal 4 dicembre sia se vince il no sia se vince il sì, noi andiamo comunque a sederci a quel tavolo”. Con una postilla: “Con il governo ora e con chiunque starà a Palazzo Chigi”

(Foto Francesco Bassini)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest