Ariano Irpino: sigilli ad un asilo nido abusivo

La struttura era stata realizzata nel seminterrato di un’abitazione

Sigilli da parte della Guardia di Finanza ad un asilo nido abusivo che da tempo ospitava bambini dai 10 mesi ai 24 mesi ad Ariano Irpino, in provincia di Avellino. Il sequestro della struttura è iniziato dopo che i finanzieri avevano notato un’insolito via vai mattutino di auto nei pressi di un’abitazione privata, che era stata trasformata in asilo privato. Quest’ultima, abitazione, coincideva con la sede di un’associazione che, a seguito dei dovuti accertamenti, non risultava aver ricevuto alcuna autorizzazione ad operare in qualità di asilo nido. I finanzieri, a questo punto, sono intervenuti all’interno dell’abitazione insieme a personale specializzato della Asl competente scoprendo che, nel seminterrato dell’abitazione, la proprietaria di casa e due ragazze si occupavano di ben 11 bambini di età compresa tra i 10 e i 24 mesi. I responsabili, pur operando nel contesto di una Onlus avente ad oggetto proprio la “solidarietà familiare” attraverso la gestione di un asilo nido, non avevano provveduto ad alcuno degli adempimenti previsti dalla normativa vigente, compresi gli ambiti riguardanti l’edilizia, la sanità e la sicurezza. La struttura è stata quindi sottoposta a sequestro e i bambini riaffidati ai propri genitori. Per i responsabili si profilano varie responsabilità anche di carattere penale, ora al vaglio della Procura della Repubblica di Benevento.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest