Il raid la scorsa notte in via Madonna della Neve. Bottino di duemila euro

AIROLA – Una notte da arancia meccanica ad Airola, nel Sannio. Cinque banditi a volto coperto, di cui uno armato di pistola, scavalcando il muro di cinta sono entrati nel giardino annesso all’abitazione di un imprenditore 51enne, in via Madonna della Neve.

Imbattutisi nel guardiano 43enne, i malfattori lo hanno immobilizzato legandolo ad un palo con la cintura dei pantaloni, guardato a vista dal complice armato. Gli altri quattro, mediante effrazione di una finestra, sono entrati in casa, rovistando fra gli arredi alla ricerca di oggetti da asportare. Hanno preso un orologio, alcuni monili in oro e denaro contante, per un valore complessivo di circa duemila euro. Terminato il raid e liberato il guardiano, i banditi si sono dati alla fuga nelle campagne circostanti. Sul posto sono intervenuti i militari della locale stazione  e del dipendente nucleo operativo e radiomobile, per i rilievi del caso. Il guardiano non ha riportato ferite. Sono in corso indagini volte alla identificazione dei responsabili.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest