Whatsapp ko, Facebook si scusa ma è mistero sulle cause

In Italia la chat è andata ko intorno alle 22, per tornare al pieno funzionamento solo verso le due di notte

Il down di Whatsapp: Facebook – proprietaria dell’app – si scusa, ma resta il mistero sulle ragioni del il black out globale di Whatsapp che per diverse ore ha messo fuori uso il servizio. In Italia la chat è andata ko intorno alle 22, per tornare al pieno funzionamento solo verso le due di notte. Problemi si sono registrati anche nel resto d’Europa, negli Stati Uniti, in Canada, in Brasile e in India. “Gli utenti di ogni parte del mondo non hanno avuto accesso a Whatsapp per alcune ore – spiegano i responsabili di Whatsapp – ora abbiamo risolto il problema e ci scusiamo per il disagio”. Nessuna comunicazione sulle cause che hanno riguardato sia i sistemi operativi mobile di Apple, Google Android e Microsoft, impedendo di inviare o ricevere messaggi o chiamate.  In molti hanno criticato la paradossale assenza di informazioni sui sui social media. Su Twitter, dove #whatsapp è diventato subito trend topic, l’account che dovrebbe fornire notizie sullo status della app di messaggistica non viene aggiornato da tre anni, ovvero da quando fu concordata la vendita a Facebook per 22 milioni di dollari. L’ultimo tweet sull’account principale risale ad agosto. Persino la pagina Facebook della app è poco aggiornata e non ha fornito lumi.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest