Vatileaks: condannati Vallejo e Chaouqui, prosciolti Nuzzi e Fittipaldi

Il processo in Vaticano sulla fuga dei documenti riservati della Santa Sede

Il caso Vatileaks finisce con le condanne per monsignor Lucio Vallejo Balda e la pr Francesca Immacolata Chaouqui, ed il proscioglimento, per difetto di giurisdizione, dei giornalisti Gianluigi Nuzzi ed Emiliano Fittipaldi. Assolto il quinto imputato Nicola Maio. Così ha deciso il Tribunale vaticano nel processo sulla fuga dei documenti riservati della Santa Sede.

Dopo quasi 5 ore e mezza di camera di consiglio i giudici hanno così riconosciuto la propria non competenza territoriale per i due cronisti, autori di libri sugli intrighi in Vaticano; assolto Lucio Vallejo Balda e Francesca Chaouqui per il  reato associativo e e condannati per divulgazione di documenti. Maio è stato giudicato non colpevole per quest’ultimo reato. Al monsignore la corte ha inflitto 18 mesi di reclusione, alla Chaouqui 10 mesi con pena sospesa

Il Tribunale presieduto da Giuseppe Dalla Torre ha esplicitamente affermato nella sentenza la “sussistenza, radicata e garantita dal diritto divino, della libertà di manifestazione del pensiero e della libertà di stampa nell’ordinamento giuridico vaticano”. Una novità assoluta.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest