La decisione è al vaglio del Ministero della Salute. Si prospetta reato penale in caso di morte per la mancata vaccinazione

ROMA – Vaccinazioni sì, vaccinazioni no. Il dibattito anima da tempo non solo i giornali e i social network ma anche le discussioni fra chi è favorevole o contrario, e chi non sa se affidarsi ai consigli dei medici che dicono di somministrarle ai bambini oppure no. Sulla questione, allora, è entrato in campo il Ministero della Salute che, pare, sta studiando un provvedimento per i medici che diffondono informazioni “non scientifiche”, sconsigliando le vaccinazioni. Il medico potrebbe rischiare una ‘punizione’, dal richiamo da parte dell’Ordine fino alla radiazione dall’Albo, fatto salvo il reato penale nel caso in cui dovesse verificarsi un decesso riconducibile alla mancata vaccinazione. In vista del Piano Vaccinale, di cui si sta discutendo proprio in questi giorni al Ministero della Salute, gli esperti del gruppo di lavoro ministeriale hanno intanto anticipato 10 principi guida, con punti innovativi quali ‘etica e formazione’. Si indica tra l’latro che la vaccinologia faccia parte dei corsi universitari e venga inserita anche fra gli obiettivi della formazione continua per tutta l’area sanitaria.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest