Usa, scontri ai cortei contro le violenze della polizia. A Houston agenti uccidono altro nero

In Texas i poliziotti uccidono un afroamericano armato che avrebbe puntato la pistola contro di loro. Disordini durante le manifestazioni: 77 arresti

Resta altissima la tensione negli Stati Uniti, per le proteste contro le uccisioni di neri da parte della polizia e la strage degli agenti a Dallas. E un uomo di colore è stato ucciso dai poliziotti  a Houston, ancora in Texas, dopo che avrebbe agitato una pistola puntandola anche contro le divise. E’ accaduto nella notte nella parte sud della città dove gli agenti hanno notato l’uomo armato in strada che, alla loro richiesta di mettere giù l’arma, avrebbe risposto prima agitandola in aria e poi contro di loro. I poliziotti allora hanno aperto il fuoco, esplodendo diversi colpi e uccidendolo.

 

LE PROTESTE IN TUTTO IL PAESE: SCONTRI E 77 ARRESTI – Non si fermano le manifestazioni contro le violenza a danno di afroamericani. Migliaia di persone hanno invaso le strade delle maggiori città. In centinaia si sono riversate anche per le vie di Londra. E le proteste sono sfociate in scontri: 74 i manifestanti arrestati a Rochster, nello Stato New York. Ammanettati anche reporter afroamericani, a cui poi il sindaco e la polizia hanno presentato le proprie scuse. Altri tre arresti a Phoenix, dove la polizia ha usato spray urticanti e sparato pallottole non letali per impedire che un raduno del movimento Black Lives Matter bloccasse un’autostrada.

 

 

DALLAS, UN SOLO KILLER – Le autorità sono giunte alla conclusione che la strage di Dallas abbia un solo artefice: il veterano Micah Johnson rimpatriato dall’Afghanistan per molestie. Con fucile d’assalto AR-15 ha ucciso cinque agenti di polizia al termine di quella che doveva essere una manifestazione di protesta pacifica per l’uccisione nei nei giorni scorsi di due afroamericani. Dopo aver seguito gli eventi dall’Europa, dove si trova per il vertice della Nato a Varsavia, Barack Obama ha deciso di anticipare il rientro negli Stati Uniti di un giorno: presenzierà ai funerali dei poliziotti.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest