Universiadi, commissario Basile a De Magistris e De Luca:”Stop polemiche, godiamoci la festa”

Tutti auspicano una “tregua olimpica”

Non mi addentro nelle questioni politiche. Delle Universiadi bisogna raccontare le cose belle non le polemiche che poi rischiano di rubare qualcosa in questo momento di festa”. Cosi’ l’ambassador delle Universiadi Massimiliano Rosolino commentando la scelta del sindaco Luigi de Magistris di disertare la conferenza stampa di oggi e del governatore Vincenzo De Luca di abbandonarla subito dopo il suo intervento. “Da cittadino – ha aggiunto il nuotatore – dico che quest’evento non ci sarebbe stato se non fosse stato appoggiato dal sindaco. Io conosco quello che c’e’ dietro, non sara’ tutto impeccabile ma delle Universiadi resteranno la gioia e il calore che c’e'”.”Questa Universiade – ha detto Rosolino – non sarà perfetta come non lo erano le Olimpiadi di Atlanta o a Sydney dove c’erano i container. A Pechino c’era un milione di volontari però fondamentalmente molti non ci capivano. A Rio, tutto era molto colorato ma c’erano pochi banner, qui si capisce dovunque, in aeroporto, in strada che c’è un evento a Napoli. Tutti sanno che ci sono le Universiadi e i biglietti vanno a ruba. In più resterà un’eredità legata allo sport, un’energia rinnovata. E’ una grandissima vittoria per tutti i territori della Campania avere tanti impianti ristrutturati. Nonostante un po’ di traffico ci siamo rifatti gli occhi e su questo ci vuole un po’ di responsabilità dei cittadini”. Sulla stessa lunghezza d’onda, il presidente del Cusi, Lorenzo Lentini: “Mi auguro che qualsiasi elemento estraneo a questa festa di Napoli e dell’Italia intera resti fuori e che, da questo momento in poi, venga meno qualsiasi altra forma di polemica” – ha detto   Lentini –Mi auguravo di salutare de Magistris stamattina – ha aggiunto – Se oggi le Universiadi si fanno a Napoli e’ perche’ c’e’ stato un gioco di squadra in cui tutti hanno remato dalla stessa parte”. Il commissario straordinario delle Universiadi Gianluca Basile butta acqua sul fuoco:  “Ognuno di noi ce la mette tutta per organizzare le Universiadi, se posso fare un appello è di stabilire una tregua olimpica, godiamoci la festa e questi impianti rinnovati” – ha sottolineato Basile  – Nell’invito della conferenza  era prevista la presenza del sindaco e c’era anche il posto per lui al tavolo, quindi avrebbe sicuramente avuto la parola. Io personalmente ho visto l’assessore comunale allo sport Borriello e il capo di gabinetto Auricchio non ho visto il sindaco, pensavo si sedesse Borriello come a volte capita. Penso sia un incidente rimediabile con la Fisu che ha organizzato la conferenza stampa”

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest