Trump vince la sfida tra i pessimi, è lui il nuovo presidente americano

Il candidato repubblicano ottiene un travolgente successo a sorpresa su Hillary Clinton

Donald Trump è il nuovo presidente degli Stati Uniti. Ha travolto Hillary Clinton nella sfida fra due pessimi candidati. La rivale gli ha concesso la vittoria per telefono. Trump ha conquistato la Casa Bianca assicurandosi almeno 289 grandi elettori, lasciando Hillary Clinton a quota 228. Il tycoon vince in quasi tutti gli swing state, tra gli altri Florida, Ohio, Virginia, Iowa e Nevada. Trump è giunto all’Hilton Midtown, dove è esplosa l’euforia. “Sarò il presidente di tutti gli americani” le sue prime parole, piuttosto concilianti. ”Cercheremo alleanze, non conflitti, nel mondo” dice il tycoon. Ma poi aggiunge: gli Stati Uniti “andranno d’accordo con tutti coloro che vorranno andare d’accordo con noi”.

Hillary Clinton non ha invece parlato ai suoi sostenitori. Al quartier generale della candidata sconfitta ha preso parola il manager della campagna John Podesta: “Andate a casa, non avremo niente da dire stasera”.

 

 

HILLARY CLINTON: “SCONFITTA DOLOROSA” – Hillary Clinton ha commentato i risultati solo dopo alcune ore. “Mi sono congratulata con Donald Trump e impegnata a lavorare con lui per il bene del Paese – dice – è una sconfitta dolorosa, e lo sarà per molto tempo. Sono delusa e mi dispiace non aver vinto queste elezioni. “Dobbiamo accettare il risultato, Trump ora è il nostro presidente. “Non è un segreto che io e Trump abbiamo idee differenti ma dobbiamo unire il Paese, ora dobbiamo fare il tifo per il successo di Trump per unire e guidare il Paese”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest