Terremoto, i morti salgono a 291: Mattarella porta una bambola alla piccola Giorgia

Estratti altri corpi dalle macerie, deceduti due feriti gravi ricoverati in ospedale

Sono 291 i morti accertati del terremoto che il 24 agosto ha sconvolto la notte di città come Amatrice, Accumuli e Pescara del Tronto. Il bilancio continua a salire per i cadaveri che vengono trovati sotto alla macerie, ma anche per alcuni feriti ricoverati in gravi condizioni negli ospedali della zona e che non riescono a sconfiggere le forti lesioni riportate. Intanto, dopo la visita sui luoghi colpiti ed il funerale di 35 vittime ad Ascoli Piceno, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha chiuso la sua giornata con una visita in ospedale alla piccola Giorgia. Il capo dello Stato ha rassicurato i pazienti, li ha spronati ad andare avanti. Ma il momento più toccante è stato l’incontro con Giorgia, il miracolo di Pescara del Tronto, la piccola di 4 anni estratta viva dalle macerie 16 ore dopo il devastante terremoto che ha disintegrato il paese. A lei Mattarella ha regalato una bambola, sembra uno dei personaggi di Frozen, cartoon molto amato dai più piccoli: proprio oggi Giorgia ha compiuto 4 anni, e i parenti hanno preparato la festa, con palloncini e una torta.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest