Strage Manchester, fratello di Abedi confessa: “Io e lui dell’Isis, sapevo dell’attentato”

Il 20enne arrestato a Tripoli con il padre. Eseguiti altri quattro arresti in Inghilterra

Hashem Abedi “ha confessato di aver aderito all’Isis con suo fratello Salman El Abedi”, autore dell’attentato di Manchester (nella foto) e ha ammesso di essere “totalmente al corrente di tutti i dettagli dell’operazione terroristica”. Lo annuncia un comunicato della Rada, le forze anti-terrorismo libiche. Il 20enne è stato arrestato ieri sera a Tripoli insieme al padre, Ramadan Abedi. E secondo Sky News che cita la Reuters, Hashem Abedi non solo era a conoscenza del progetto del fratello ma stava a sua volta preparando un attacco a Tripoli. Hashem era stato in Gran Bretagna il 16 aprile proveniente dalla Libia. Procedono a ritmo serrato le indagini sulla strage della Manchester Arena. La polizia oggi ha eseguito altri quattro arresti, sempre nella zona meridionale della città, uno di questi è avvenuto nel quartiere di Wigan (nord-ovest di Manchester). Secondo il Guardian, che cita fonti di polizia locale, quest’ultimo uomo aveva in mano un pacco sospetto.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest