Roma, Muraro replica ad accuse: “Io consulente Impregilo, ma testimoniai contro Bassolino e Romiti”

L’assessore capitolino risponde agli attacchi: “Mi spiace deludere chi si diletta a costruire notizie ad arte per colpire l’amministrazione M5S, come quella che avrei ritoccato il mio cv, nel quale viene invece riportata con trasparenza e verità ogni mia singola esperienza”

“Smontiamo un’altra falsa notizia: nessun ritocchino sul mio cv, ma solo verità”. Con un post su Facebook Paola Muraro replica agli attacchi delle opposizioni. L’assessore capitolino all’ambiente risponde alle ultime accuse, dopo essere stata nel mirino  per il ruolo da consulente di Ama, la partecipata dei rifiuti al centro di diversi scandali, nel corso delle precedenti amministrazioni. Accuse che riguardano l’emergenza ambientale in Campania degli anni scorsi.

“Mi spiace deludere – scrive l’assessore della giunta Raggi – chi si diletta a costruire notizie ad arte per colpire l’amministrazione M5S, come quella che avrei ritoccato il mio cv, nel quale viene invece riportata con trasparenza e verità ogni mia singola esperienza. Sono infatti stata consulente di Impregilo nella vicenda dei rifiuti campani, ma sono stata chiamata nel processo Bassolino – Romiti come teste dell’accusa, circostanza riportata anche nella sentenza del Tribunale di Napoli n.16316/2013 del 01 febbraio 2014 pagina 258.Per approfondire i fatti, consiglio di leggere la sentenza”. “Ora – chiede Muraro-, aspettarsi delle scuse sarebbe troppo?”.

(Foto Paola Muraro/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest