Roma, De Dominicis indagato: salta il neo assessore al bilancio

Il magistrato in pensione è iscritto nel registro per l’ipotesi di abuso d’ufficio. Il commento: “Vittima di un complotto”. La prossima settimana Raggi potrebbe ufficializzare la rinuncia alle Olimpiadi

Un’altra mazzata sulla giunta di Virginia Raggi. E’ indagato per abuso d’ufficio anche il neo assessore al Bilancio Raffaele De Dominicis, costretto all’addio. Il sindaco però giura a chi l’avvicina: “Non mollerò”. Ad ufficializzare la rinuncia al magistrato in pensione, incaricato appena domenica, scorsa, un post del sindaco che non si scende nel merito delle ragioni della decisione. “In queste ore – scrive la Raggi su Facebook – ho appreso che l’ex magistrato e già procuratore generale della Corte dei Conti del Lazio in base ai requisiti previsti da M5s non può più assumere l’incarico di assessore al bilancio della giunta capitolina, per tanto di comune accordo abbiamo deciso di non proseguire con l’assegnazione dell’incarico. Siamo già al lavoro per individuare una nuova figura che possa dare un contributo al programma della giunta su Roma”. De Dominicis commenta: “Sono amareggiato. Mi considero vittima di un complotto e – dichiara all’Agi – di una ingiustizia gravissima e senza precedenti. Sono i codici della Repubblica che devono prevalere, il buon diritto ed i provvedimenti motivati e non i codici etici spesso frutto di improvvisazione e di opportunismo”. Intanto la giunta capitolina sarebbe prossima ad ufficializzare il no alla candidatura olimpica. Secondo una fonte dell’Ansa, la prossima settimana la sindaca lo annuncerà in una conferenza stampa.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest