Roma,  crollo della scala mobile del Metrò: 20 feriti, polizia sequestra stazione

I gradini hanno ceduto, dalle prime testimonianze, sotto il peso dei tifosi del Cska Mosca che saltavano, diretti verso lo stadio per la partita di Champions contro i giallorossi

E’ di 20 feriti, tutti russi tifosi del Cska di Mosca diretti allo stadio Olimpico, il bilancio definitivo del grave incidente avvenuto ieri sera  causato del cedimento della scala mobile nella stazione metro Repubblica. A quanto si apprende sono tre i tifosi ricoverati presso il Policlinico Umberto I di Roma, rimasti feriti seriamente nell’ incidente. In particolare, il bollettino medico del Direttore del Dipartimento di Emergenza e Accettazione, Prof. Ciro Villani, cita due codici rossi e uno giallo. In “rosso” un 37enne (“Condizioni stabili, trauma degli arti inferiori con vasta esposizione cutanea, non presenta problemi ossei. È in attesa di ulteriori accertamenti. Necessita di intervento chirurgico ricostruttivo”) e un 33enne (“Trauma complesso della gamba destra con frattura scomposta ed esposta del terzo distale di tibia e perone. In corso di stabilizzazione, è in sala operatoria per intervento ricostruttivo su tessuti molli e stabilizzazione della frattura di tibia e perone”).
In “giallo” un 27enne “Frattura composta di malleolo peroneale e ferite di entrambe le caviglie; deve essere sottoposto a trattamento ortopedico conservativo e sutura delle ferite”).

I gradini di una scala mobile hanno ceduto, dalle prime testimonianze, sotto il peso dei tifosi del Cska Mosca che saltavano, diretti verso lo stadio per la partita di Champions contro i giallorossi

Dai video sui social si vede il cedimento nella parte bassa della scala che trascina i gradini soprastanti e le persone che si ammassano verso giù. In un altro, la scala mobile sembra velocizzarsi all’improvviso. Insomma una dinamica ancora da capire.

Quello che è accaduto è un fatto strano, anche noi dobbiamo approfondire. Guarderemo i filmati.
C’e’ stato sicuramente un cedimento strutturale ma adesso dobbiamo verificare le cause. Quando siamo arrivati, abbiamo trovato persone accatastate in fondo alla scala mobile in discesa, erano una sull’altra e chiedevano aiuto. Molti dei feriti sono tifosi russi” – ha detto il comandante provinciale dei Vigili del fuoco di Roma, Giampietro Boscaino.

L’area della “stazione metro Repubblica”, al temine delle operazioni di soccorso, è stata chiusa e posta sotto sequestro dalla polizia. E’ una conseguenza dell’inchiesta aperta dalla Procura, per effettuare le necessarie verifiche e perizie sul luogo dell’incidente.

 

La dura reazione dell’Associazione dei Consumatori – ”Un incidente gravissimo per il quale chiediamo sia fatta subito luce accertando i fatti e le responsabilità dell’accaduto”. Lo afferma in una nota il Codacons in merito al cedimento della scala mobile presso la stazione Repubblica della metro A. ”Chiediamo che la Procura accerti le attività di manutenzione eseguite sulla scala mobile teatro dell’incidente, verificando quando è stato eseguito l’ultimo controllo e le operazioni messe in atto per garantirne la sicurezza -prosegue- Considerata la gravità dell’incidente, Atac e Comune devono avviare subito verifiche straordinarie su tutte le scale mobili in funzione presso le stazioni delle linee A, B e C della metro, allo scopo di escludere problemi e possibili cedimenti analoghi a quello odierno”.

”Se dalle indagini emergeranno carenze od omissioni sul fronte della manutenzione e della sicurezza, il Codacons avvierà le dovute azioni risarcitorie nei confronti dei responsabili per conto di tutti gli abbonati Metrebus”, conclude l’associazione.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest