Reddito di cittadinanza, 897 mila beneficiari obbligati al patto formazione-lavoro

Quasi la metà delle 1,3 milioni di famiglie beneficiarie del salario sociale finalizzato sono composte da single (626mila pari al 47,9%).Saranno 369 mila i beneficiari della pensione di cittadinanza, circa il 13,7% del totale dei 2,7 milioni di percettori del reddito

Dati interessantissimi sono stati forniti stamani  dal direttore del Dipartimento per la produzione statistica dell’Istat, Roberto Monducci, nel corso di un’audizione alla Camera dei deputati sul decretone reddito-quota 100. Dei circa 2,7 milioni di beneficiari del reddito di cittadinanza, circa un terzo (897mila soggetti tra 18 e 64 anni) saranno obbligati a sottoscrivere il patto per il lavoro ed entrare nel percorso di inserimento lavorativo attraverso i centri per gli impiego.  Di questi, spiega l’Istat, la maggior parte (circa 600 mila) ha la licenza media o nessun titolo di studio. Si tratta, prevalentemente di disoccupati (492 mila) e casalinghe (373 mila) cui i Centri per l`Impiego dovranno trovare un`offerta di lavoro congrua. In gran parte, si tratta di cittadini italiani (circa 760 mila), mentre gli extracomunitari sono circa 100 mila. Saranno 369 mila i beneficiari della pensione di cittadinanza, circa il 13,7% del totale dei 2,7 milioni di percettori del reddito. “Tra le famiglie potenzialmente beneficiarie del Rdc si stima che 752 mila vivano nel Mezzogiorno, 333 mila al Nord e 222 mila al Centro. Calcolando le relative incidenze, si stima che le famiglie beneficiarie del reddito di cittadinanza siano il 9,0% delle famiglie residenti nel Mezzogiorno, il 4,1% al Centro e il 2,7% al Nord” – ha sottolineato Monducci. Quasi la metà delle 1,3 milioni di famiglie beneficiarie del reddito di cittadinanza sono composte da single (626mila pari al 47,9%). A questi andrà un assegno medio di 4.485 euro l’anno. Complessivamente il beneficio medio per le famiglie sarà di 5.053 euro annui che varia dai 4.853 euro per le famiglie del Nord, ai 4.919 euro l’anno per le famiglie del Centro e ai 5.182 euro l’anno per le famiglie del Sud.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest