Parigi, un uomo armato tenta assalto in un commissariato, freddato dalla polizia

Nel giorno in cui si celebra un anno dalla strage di  Charlie Hebdo torna la paura nella capitale francese

PARIGI – Un uomo armato, dell’apparente età di 30 anni, ha tentato di fare irruzione nel commissariato di polizia di Goutte d’Or nel 18esimo arrondissement di Parigi, nei pressi della fermata della metropolitana di Barbes. Secondo il ministro dell’Interno Bernard Cazeneuve l’uomo avrebbe tentato di aggredire un agente e urlato «Allah è grande», addosso aveva una cintura esplosiva poi rivelatasi finta. La procura di Parigi ha aperto un fascicolo: si indaga per terrorismo. L’uomo aveva con sè un grosso coltello da macellaio. Secondo i media francesi la finta veste esplosiva, che indossava sotto il giubbotto, era costituita da un marsupio con un cavo pendente; una fonte giudiziaria ha spiegato che «non conteneva esplosivo». Addosso all’uomo, ha spiegato il procuratore di Parigi François Molins, è stato ritrovato un telefono cellulare e foglio con una bandiera dello Stato Islamico e una rivendicazione «inequivocabile» scritta in arabo. L’uomo non aveva addosso documenti di identità e avrebbe agito da solo, perquisizioni sono comunque in corso in alcuni edifici della zona, alla ricerca di eventuali complici.

(foto: Twitter/ @akilincs

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest