Napoli, rimandato a scuola si lancia nel vuoto: è in fin di vita

In condizioni gravissime un 14enne

Un ragazzino di 14 anni si è lanciato dal quarto piano dello stabile in cui abita a Napoli, in via Nolana, nei pressi della stazione Centrale. Il 14enne è in prognosi riservata, in imminente pericolo di vita. Secondo la ricostruzione compiuta dagli agenti del Commissariato Vicaria che stanno indagando, l’episodio si è verificato in tarda mattinata.
Il padre dell’adolescente lo stava aspettando giù nell’androne del palazzo per accompagnarlo a scuola a seguire i corsi di recupero dei debiti resi necessari dopo che lo studente era stato rimandato in tre materie. Il 14enne, però, è salito al quarto piano e si è lanciato nel vuoto nel cortile condominiale. Soccorso da un’ambulanza del 118, è stato trasportato presso l’ospedale Cardarelli in codice rosso. Ha riportato fratture al bacino, alle vertebre e alcune lesioni interne. Sulla vicenda è intervenuto il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti: La vicenda del 14enne che è in fin di vita a Napoli dopo un tentativo di suicidio per essere stato rimandato a scuola mi colpisce e mi addolora profondamente. Sono vicino alla sua famiglia e spero che possa presto tornare ai suoi affetti. Come ripeto spesso, il voto non definisce il valore di una persona, ma serve a misurare un compito o un’interrogazione. Ricordiamolo sempre ai nostri ragazzi”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest