Napoli, de Magistris si schiera con Mattarella

 

Il primo cittadino partenopeo punta a raccogliere i voti degli elettori pentastellati delusi

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris si schiera in favore del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “Non mi pare che il presidente abbia posto dei veti, anzi avuto grande senso di responsabilità. E poi smettiamola di far passare l’economista Paolo Savona come un bolscevico. Savona è in perfetta continuità con le politiche liberiste”. Non usa mezzi termini il primo cittadino partenopeo in merito alla battaglia politica e istituzionale in corso a livello nazionale. E alle prossime elezioni autunnali potrebbe partecipare anche  DeMa, la sua associazione per raccogliere il consenso degli elettori pentastellati delusi. “Di fronte a un Paese che sta per cadere nel baratro, perchè la situazione è davvero preoccupante, una riflessione la faremo. Credo che si dovrà  ipotizzare qualcosa che l’Italia non ha mai ipotizzato finora cioè, di fronte a scenari così inquietanti, si debba mettere in campo un’alternativa democratica davvero forte che sia argine ai peggiori populismi, alle peggiori incapacità, le peggiori bramosia di potere – ha sottolineato de Magistris –  Qua non si scherza perchè, per come è combinata l’Italia, per come sono combinati i Comuni, per tutte le disuguaglianze che sono presenti nel nostro Paese, se sbagli qualche mossa puoi davvero cadere nel baratro e non ci si riprende più – ha aggiunto  –  Adesso è il momento che ognuno faccia le sue riflessioni se ha degli incarichi di responsabilità, a tutti i livelli, nel Paese. C’è un interesse superiore che per me è il bene comune e nel bene comune ci sono le persone del nostro Paese – ha sottolineato ancora –  Ognuno deve fare, con umiltà, una riflessione e se è il caso si metterà a disposizione per porre un argine rispetto a chi si è dimostrato, in questi ultimi 90 giorni, totalmente incapace di costruire un futuro anche facendo delle alleanze che andavano in netta contrapposizione rispetto al mandato elettorale”. 

.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest