Luigi de Magistris: “Utilizzare i soldi per la spesa sociale non per i droni militari”

Nessuna novità da Roma sul debito ingiusto

Il governo nazionale non ha ancora adottato provvedimenti di merito sulla multa di oltre 100 milioni di euro comminata al Comune di Napoli dalla Corte dei Conti per la mancata iscrizione in bilancio di un debito, di un contenzioso legale riguardante lavori eseguiti nell’ambito dei lavori post terremoto dal Consorzio Cr8.  “Aspettiamo delle novità da Roma ha affermato Luigi de Magistris – ci auguriamo che, anche in questa fase transitoria in cui ancora non c’è il governo, la commissione che è stata istituita per i provvedimenti urgenti del Parlamento, oltre a occuparsi per circa un miliardo di euro di droni militari, magari abbia un occhio di riguardo per il debito ingiusto, odioso e illegale che soffoca Napoli così come altri Comuni”. “Forse è venuto il momento che lo Stato si riprenda il debito e risarcisca i territori – ha continuato il sindaco –  Sarebbe un bel segnale se un primo messaggio potesse venire dal Parlamento, in particolare da quei parlamentari che sono stati eletti per essere diversi rispetto agli altri”. Per il sindaco “quel miliardo di euro, invece di utilizzarlo per le guerre”, sarebbe “un bel segnale di cambiamento” se “si utilizzasse per le guerre sociali che ogni giorno, da Sud a Nord attraversano il nostro Paese”.

 

 

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest