La riunione segreta del Bilderberg: Renzi, Gruber e Stefano Feltri tra gli invitati

Riunione annuale di uno degli eventi simbolo del neo liberismo, al centro delle teorie complottiste perché off limits al pubblico e ai media. Invitate personalità della politica, della finanza, dell’economia e dei massmedia: quest’anno si tiene a Montreux, in Svizzera, da domani al 2 giugno

È uno degli eventi più bersagliati dalle teorie complottiste, per la segretezza dei lavori. La 67esima riunione del gruppo Bilderberg si tiene a Montreux, in Svizzera, da domani, 30 maggio, al 2 giugno. Tre gli italiani invitati, su 120 partecipanti: l’ex premier Matteo Renzi e i giornalisti Lilli Gruber e Stefano Feltri. Il Gruppo Bilderberg è un incontro annuale tra personalità del campo economico, politico e bancario. Viene considerato uno dei simboli mondiali del pensiero neo liberista. Sul tavolo ci sono temi di  economia, politica, finanza e media. Il nome deriva dall’hotel Bilderberg, nei Paesi Bassi, dove il 29 maggio del 1954 si tiene la prima conferenza annuale, ideata dal magnate statunitense David Rockefeller. Il meeting è organizzato da una commissione permanente, della quale fanno parte due membri di circa 18 nazioni differenti. Il gruppo nomina un presidente della commissione ed un segretario generale onorario. Si riunisce annualmente in lussuosi hotel di località europee, e una volta ogni quattro anni negli Stati Uniti o in Canada. Le porte restano chiuse al pubblico e ai media. Laconica la giustificazione: la volontà di garantire ai partecipanti massima libertà di espressione, senza il timore di distorsioni del pensiero sulla stampa. È pubblica, tuttavia, la lista dei relatori.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest