La lega ritira la mozione di sfiducia a Conte

Salvini sarebbe disponibile ad un rilancio programmatico

La Lega ha ritirato la mozione di sfiducia al premier Giuseppe Conte.  Come anticipato ieri da Il Desk.it è arrivato il colpo di scena di Matteo Salvini in Senato. E’ il risultato degli incontri, il lavoro di mediazione dei  “pontieri” leghisti ed esponenti di primo piano del Movimento 5 Stelle. “Era un controsenso mantenere la mozione di sfiducia a Conte avendo aperto alla possibilità di continuare il percorso delle riforme, avendo peraltro il premier già annunciato le sue dimissioni rendendo la mozione stessa superflua. E’ quanto spiegano fonti della Lega motivando il ritiro della mozione di sfiducia. Alla base del ripensamento di Salvini e soci ci sarebbero alcuni sondaggi riservati che hanno cominciato a mostrare una inversione di tendenza ma più di tutto è la “freddezza” di Silvio Berlusconi a frenare l’attuale ministro dell’interno. Berlusconi ha respinto l’ipotesi del listone unico. Nel frattempo i sondaggi danno la lega in caduta libera, con la drastica riduzione del consenso elettorale acquisito durante le ultime europee.  Salvini sarebbe disposto ad un rilancio programmatico del  governo giallo-verde e alla  ridefinizione dei  ruoli e delle funzioni nell’esecutivo.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest