Inchiesta Consip, indagato per depistaggio il vicecomandante del Noe

Il colonnello Alessandro Sessa nel maggio scorso era stato stato sentito come testimone dai magistrati capitolini sia sull’operato del capitano Scafarto, sia in generale sulla fuga di notizie

Nel maggio scorso era stato stato sentito come testimone dai magistrati capitolini sia sull’operato del capitano del Noe, Gianpaolo Scafarto, sia in generale sulla fuga di notizie. Ma ora il vice comandante del nucleo operativo ecologico dei carabinieri, il colonnello Alessandro Sessa, è indagato dalla Procura di Roma per depistaggio nell’ambito di uno dei filoni dell’inchiesta Consip. L’ufficiale è stato convocato dagli inquirenti della Procura capitolina per essere interrogato. La sua iscrizione potrebbe essere proprio legata alla vicenda dei falsi in una informativa contestati a Scafarto.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest