Il boss Zagaria tenta di suicidarsi per protestare contro la Rai

 

La protesta oggi in Corte d’Assise

ll boss del clan dei Casalesi, Michele Zagaria in video conferenza dal carcere di Milano Opera dove è detenuto in regime 41 bis, ha duramente protestato oggi  mentre nell’aula della IV sezione della Corte d’Assise di Napoli si stava celebrando l’udienza di un processo per un duplice omicidio.

Zagaria, voleva rilasciare una dichiarazione spontanea per contestare la fiction televisiva andata in onda nei giorni scorsi su Rai 1, nella quale si racconta la sua cattura. Il presidente, però, gli ha tolto la parola, ritenendo l’ argomento non pertinente al processo. Una decisione che non è stata accolta favorevolmente dal boss. Zagaria  si è avvolto  il filo del microfono intorno al collo accennando a un tentativo di suicidio subito interrotto dall’intervento degli agenti della Polizia penitenziaria. Nei giorni scorsi l’ex capo clan ha chiesto un risarcimento di 100 mila euro, da dare in beneficenza, per i danni d’immagine che la fiction televisiva gli avrebbe arrecato.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest