Fiom Cgil al governo italiano: “Riconoscere lo Stato della Palestina”

Al congresso di Riccione presente Mai Alkaila, ambasciatrice dello Stato di Palestina in Italia

La Fiom Cgil conferma la solidarietà e il suo impegno per i diritti del popolo palestinese e per una pace giusta in Palestina. Dal congresso nazionale di Riccione Francesca Re David, segretaria generale Fiom, rilancia la richiesta al governo italiano per il riconoscimento dello Stato di Palestina: “La recente decisione del parlamento israeliano che sancisce la natura ‘ebraica’ dello stato di Israele, e quella di Trump di trasferire a Gerusalemme l’ambasciata USA, rendono quanto mai necessario e urgente che si riconosca l’esistenza e la legittimita’ internazionale dello Stato di Palestina come stato libero e indipendente patria del popolo palestinese”.
Inoltre, ha aggiunto, “e’ inaccettabile che la comunita’ internazionale continui ad ignorare e tollerare la violazione da parte israeliana delle risoluzioni ONU sulla occupazione illegale dei territori palestinesi e che si taccia delle continue violazioni dei diritti umani e gli omicidi di manifestanti palestinesi, fra cui donne e bambini, perpetrati dall’esercito israeliano nei territori occupati”.
Al congresso nazionale standing ovation per Mai Alkaila, ambasciatrice dello Stato di Palestina in Italia.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest