De Magistris: “Pieno sostegno alla delibera di Abc che estende i diritti delle lavoratrici”

Una norma unica nel suo genere nelle aziende pubbliche d’Italia, che si ispira alle direttive europee per conciliare lavoro e famiglia

Oggi il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris ha preso una posizione netta sulla recente delibera approvata da Sergio D’Angelo, commissario straordinario di Abc, azienda speciale idrica che diminuisce l’orario di lavoro a parità di salario per i genitori con bambini piccoli. Un sostegno politico e istituzionale significativo. “Abc è un esempio in tutta Italia di buona gestione delle risorse e del personale – ha affermato de Magistris – La delibera, consente alle donne lavoratrici di usufruire di 2 ore di permesso in entrata o in uscita fino ad un massimo di 8 ore mensili. Una norma unica nel suo genere nelle aziende pubbliche d’Italia, che si ispira alle direttive emesse dall’Unione Europea per i paesi membri tese a favorire la conciliazione tra lavoro e famiglia”.

Il provvedimento è il frutto di un proficuo confronto con le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil di categoria. Per tutti i lavoratori, uomini e donne, con figli di età compresa tra i 3 e i 24 mesi, la delibera stabilisce di poter accedere a permessi fino a 4 ore settimanali – non più di 2 ore nella stessa giornata – per stare vicino ai bambini nei primi anni di età. Le misure non comporteranno alcuna riduzione dello stipendio, sancendo, di fatto, la possibilità di abbassare l’orario di lavoro a parità di salario. La misura ha la validità di 1 anno e, nel caso in cui il lavoratore sia genitore di più figli nella stessa fascia di età compresa tra i 3 e i 24 mesi, il beneficio potrà essere allungato fino a 2 anni. Ai permessi possono accedere anche i lavoratori in periodo di preaffido,preadozione o affido-adozione, equiparando in questo modo i genitori naturali con quelli affidatari. Per i lavoratori con coniuge (o convivente), figli o genitori con gravi malattie o terapie specialistiche sarà possibile accedere alla stessa misura per un periodo massimo di 1 anno. La fascia tricolore di Palazzo San Giacomo sottolinea l’impegno istituzionale e politico nel difendere “l’oro blu” come bene comune.  “Napoli è l’unica città italiana che ha rispettato il referendum sull’acqua pubblica. Nel 2011 uno dei primissimi atti della nostra amministrazione è stato quello di eliminare un’azienda Spa e trasformarla in azienda speciale pubblica Abc” – ha affermato de Magistris

                                                                                                                         Ciro Crescentini

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest