Camion sulla folla, morti e feriti a Stoccolma. Media: “Fermato sospetto, ha confessato”

L’episodio in una delle principali strade commerciali della capitale svedese

Possibile svolta nelle indagini sull’attentato di Stoccolma. Un uomo è stato arrestato e ha confessato le proprie responsabilità. Lo riferisce il quotidiano Aftonbladet. L’uomo è lievemente ferito. La polizia svedese conferma. L’arresto è avvenuto a Marsta, nella contea di Stoccolma, nel corso di un blitz. Ma intanto è caccia ad un secondo uomo. Secondo le autorità svedesi l’autista del camion è in fuga. I media locali specificano che qualunque persona voglia entrare o uscire dalla Svezia dovrà mostrare i documenti ed essere identificata.

 

L’ATTACCO ALL’ORA DI PUNTA – Terrore in Svezia: a Stoccolma un camion è finito contro la folla in pieno centro. Ci sono almeno quattro morti e alcuni feriti. L’episodio è avvenuto in una delle principali strade commerciali, intorno alle 15 italiane. Secondo testimoni sono stati sparati dei colpi di arma da fuoco. Il premier svedese Lofven aveva confermato notizie relative al fermo di un “sospettato”. Successivamente, la polizia ha smentito ogni arresto, anche se un video mostra un uomo a terra, circondato dagli agenti. Secondo Sky News, che cita proprie fonti della sicurezza, è in atto una vera caccia al terrorista. Il ricercato, riferiscono i media svedesi, indossa una giacca verde e una felpa grigia. La polizia, in conferenza stampa, ha mostrato immagini del presunto attentatore tratte dai filmati delle telecamere di sorveglianza.

Nella stessa zona, l’11 dicembre 2010, si verificò un duplice attentato con autobomba: era il primo attentato suicida nei paesi scandinavi.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest