Attacco al centro commerciale in Minnesota, l’Isis rivendica

L’agenzia Amaq, organo di propaganda, afferma che l’assalitore armato di coltello era un soldato dello Stato islamico

E’ arrivata la rivendicazione per uno dei due attentati avvenuti nelle ultime ore negli Usa. L’aggressione con un coltello avvenuta ieri sera in un centro commerciale nello stato del Minnesota, “è stata compiuta da un soldato dello Stato islamico” afferma l’agenzia Amaq, organo di propaganda del gruppo jihadista. Nell’attacco sono rimaste ferite 8 persone, nessuna in pericolo di vita, e l’aggressore è stato ucciso dalla polizia. “L’esecutore degli attacchi con coltello compiuti nel Minnesota ieri – spiega il comunicato di Amaq – era un soldato dello Stato islamico, che rispondeva agli appelli a colpire i cittadini dei Paesi che appartengono alla coalizione di crociati”. L’assalitore era stato udito invocare Allah e chiedere ai potenziali bersagli se fossero musulmani, per evitare di colpirli in caso di risposta affermativa.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest