All’università di Salerno si parla di gioco pubblico e dei contesti sociali

Giovedì dalle 10 alle 18  Convegno e Premiazione “Giuseppe Imbucci” presso l’Aula delle Lauree

Gioco pubblico e contesti sociali tra strategie resilienti e senso di responsabilità” è questo il titolo del convegno di studi in programma giovedì 29 novembre dalle ore 10 nell’Aula delle Lauree “Gabriele De Rosa” Università degli Studi di Salerno e che parte dalla famosa frase latina In medio stat virtus” la virtù sta nel mezzo, tra l’eccesso ed il difetto, ma anche nell’equilibrio quando si parla di gioco. Promosso dall’Osservatorio internazionale sul gioco e dall’Università di Salerno (Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione), l’appuntamento annuale ha una duplice valenza: da un lato quella mettere a confronto accademici ed esperti delle scienze storiche, sociali, economiche e mediche e del settore del gioco pubblico, per attuare aggiornamenti scientifici e confronti utili a comprendere le dinamiche di un ambito complesso come quello del gioco pubblico; dall’altro assegnare i riconoscimenti del Premio Giuseppe Imbucci”, istituito dall’Osservatorio Internazionale sul Gioco a personalità di spicco che si sono distinte, per il loro impegno sociale e scientifico. L’evento avrà inizio alle ore 10 con i saluti del Rettore dell’Università di Salerno, Aurelio Tommasetti, del Direttore del Dipartimento di Scienze politiche, sociali e della comunicazione, Annibale Elia, del Direttore Generale della Banca Monte Pruno,Michele Albanese, del Comandante provinciale della Guardia di Finanza di Salerno Danilo Petrucelli, del Presidente dell’Associazione Udicon Romano Ciccone. Moderato dal Vice Presidente dell’Osservatorio Internazionale sul Gioco Paolo Leone il convegno vedrà la partecipazione di numerosi studiosi locali, nazionali, internazionali ed operatori del mondo del gioco pubblico:Felice Addeo, Università degli Studi di Salerno; Elisabetta Cesi, Università degli Studi di Salerno; Francesco Colzi, Università degli studi di Cassino, Ornella De Rosa; Università degli Studi di Salerno; Maria Letizia D’Autilia, Ricercatrice Istat; Adriano Giannola,Università di Napoli Federico II; Adele Minutilloresponsabile area formazione, Centro Nazionale Dipendenze e Doping Istituto Superiore di SanitàAntonio Musio, Università degli Studi di Salerno; Francesco Polese, Università degli Studi di Salerno; Lorenzo Sacchetti, Osservatorio Internazionale sul Gioco; Giorgio Sandi, Presidente Ippica Nuova.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest