Pontecagnano: il lungomare dedicato allo sbarco degli alleati

Iniziate questa mattina le celebrazioni del “Salerno Day”

Salerno Day. A 75 anni da quell’8 settembre del 1943, quando le truppe alleate sbarcavano sulle coste del golfo di Salerno, il comune di Pontecagnano – Faiano, ha deciso di ricordare il Battaglione Hampshire con una serie di iniziative che questa mattina si sono svolte in diversi punti della città. Dal litorale Belvedere di Magazzeno fino al Cimitero di Guerra di Salerno dove riposano i soldati inglesi, che persero la vita per contribuire alla liberazione dell’Italia. Le celebrazioni di questa mattina hanno visto l’intitolazione del lungomare di Pontecagnano proprio allo sbarco alleato. Il neo eletto sindaco Lanzara, ha voluto mettere una prima pietra di carattere storico, celebrando alla presenza di una delegazione di ex combattenti e familiari di soldati inglesi, il sacrificio del Battaglione inglese Royal Hampshire, che sbarcò proprio sulle spiagge di Pontecagnano Faiano con l’obiettivo di riuscire a conquistare la pista dell’aeroporto di Montecorvino. Un’operazione che, non ebbe il successo sperato trovando una dura resistenza da parte dei tedeschi. Oltre alla targa, l’amministrazione comunale di Pontecagnano, d’intesa con la Capitaneria di Porto, la Guardia di Finanza e la Polizia ha anche gettato in acqua, proprio di fronte al Belvedere marittimo di Magazzeno, una corona per onorare i caduti del mare.
Le celebrazioni, inserite nel programma “Salerno day” sono poi proseguite sulla spiaggia nell’area ex Lido Puerta Plata dove la Pro Loco di Pontecagnano Etruschi di Frontiera ha posizionato uno striscione per ricordare lo sbarco ed il punto dal quale il Battaglione inglese iniziò il suo cammino verso l’aeroporto. La mattinata si è conclusa nel cimitero militare di guerra inglese di Salerno dove riposano i soldati del Royal Hampshire con un omaggio ai caduti e la deposizione di una corona di fiori.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest