Lina Wertmuller, da oggi cittadina di Napoli per sempre

La regista aveva espresso il desiderio di diventare napoletana lo scorso ottobre. La laudatio tenuta da Maurizio De Giovanni

NAPOLI –  Lo ha definito “un sogno che diventa realtà”: Lina Wertmuller è da oggi cittadina onoraria di Napoli. I suoi inconfondibili occhiali dalla montatura bianca, gli inconfondibili capelli bianchi dal taglio corto, l’accento romano e la battuta pronta, la regista seduta sul divano nella sala giunta di palazzo San Giacomo aspettando l’inizio della conferenza stampa ha commentato così questa giornata. “Mio nonno era napoletano, il cavaliere Arcangelo Santamaria Maurizio che non ho mai conosciuto”.

Racconta poi di come “Chiunque faccia spettacolo deve prima o poi fare i conti con Napoli. Pensa quanto è lunga l’Italia, piena di regni diversi e di culture diverse eppure ci sarà una ragione se questa città produce la musica che produce”.

Era stata proprio la Wertmuller lo scorso ottobre, in occasione della serata in suo onore per i 20 anni del festival Capri-Hollywood, a esprimere il desiderio di diventare cittadina di Napoli che, aveva spiegato, le ha dato tanto e a cui si è sempre sentita legata.

Soddisfatto e orgoglioso il sindaco Luigi de Magistris che ha consegnato la cittadinanza alla regista romana. Seduto al suo fianco l’assessore alla Cultura Nino Daniele, Pascal Vicedomini. La laudatio è stata tenuta da Maurizio de Giovanni.

Barbara Tafuri

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest