Addio a Valentino Parlato, fondò Il Manifesto

Aveva 86 anni. Nel 1969 espulso dal Pci diede vita al quotidiano comunista

Lutto nel mondo del giornalismo. È morto Valentino Parlato, tra i fondatori del “Manifesto”, di cui è stato più volte direttore e presidente della cooperativa editrice. Dopo essere stato membro del comitato centrale del Pci fu espulso nel 1969 insieme a Rossana Rossanda e Luigi Pintor. I tre, insieme ad Aldo Natoli, nello stesso anno diedero vita prima al mensile e poi al quotidiano comunista. Parlato era nato a Tripoli, in Libia, il 7 febbraio 1931. “Comunista per tutta la vita – ricorda Il Manifesto sul suo sito Internet – ha militato nel Pci fino alla radiazione, lavorato a Rinascita, fondato e difeso il manifesto in tutta la sua lunga storia. Per ora ci fermiamo qui, abbracciando forte la sua splendida famiglia e tutti i compagni che, come noi, l’hanno conosciuto e gli hanno voluto bene”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest