Un lungo articolo su The Daily Beast lancia sospetti sul romanzo-inchiesta dello scrittore

NEW YORK – “ZeroZeroZero è un pasticcio di un libro; una serie di storie in cerca di una narrazione coerente, dove ad eventi a livello globale insignificanti viene assegnato grande significato storico. Ma Saviano non ha solo scritto un cattivo libro. Ha scritto un libro sorprendentemente disonesto”. Nuove (e tutte da verificare) accuse di plagio a Roberto Saviano arrivano dal magazine americano The Daily Beast, dopo la condanna definitiva in sede civile per aver riportato in Gomorra alcuni brani di giornalisti dei quotidiani Cronache di Napoli e Cronache di Caserta senza citare la fonte. In un lungo articolo di Robert Mohynian, rilanciato dal sito Dagospia, si sospetta che ZeroZeroZero, uscito due anni fa, contenga articoli copiati dalla stampa Usa, nuova patria dell’autore di Gomorra che ha ottenuto anche una cattedra a Princeton. Ma non solo: si suppone che alcune fonti di Saviano siano in realtà inesistenti. Facendo riesplodere la polemica letteraria su Gomorra: realtà romanzata o inchiesta giornalistica?

“ZeroZeroZero è farcito con la scrittura saccheggiata dai giornalisti meno noti – afferma Mohynian -; include interviste con ‘fonti’ che non possono esistere e contiene numerosi casi di plagio”. A Saviano si contesta di non citare le fonti, pratica che lo renderebbe sospettabile di “invenzione” letteraria riguardo vicende della vita reale, come quelle dei cartelli di narcos sudamericani e dei traffici internazionali di cocaina. Tra i casi di presunto plagio, ci sarebbe quello della tragica storia di Christian Poveda, attivista franco-spagnolo e regista brutalmente assassinato in Salvador. “Gran parte del dettaglio fornito da Saviano  – scrive The Daily Beast – è un copia incolla di un reportage del 2009 del Los Angeles Times, realizzato dalla corrispondente a Città del Messico Deborah Bonello”. Mohynian spiega di aver contattato l’autrice dell’articolo, che gli avrebbe confermato i sospetti di plagio. “I due paragrafi hanno una somiglianza impressionante che sarebbe difficile attribuire ad una coincidenza”. E Saviano? Pare che lo scrittore abbia replicato ai rilievi sostenendo di aver elaborato gli stessi materiali di stampa della Bonello. La giornalista però – stando a quanto riferisce  Mohynian – avrebbe replicato con la precisazione che il suo articolo era basato su di un colloquio con una sua fonte ora deceduta.

(Foto www.thedailybeast.com)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest