Sarri strappa i complimenti a Galliani: “Sappiamo soffrire, è un passo avanti”

Il tecnico del Napoli: “Abbiamo portato i giocatori dall’80 al 95%, ma la parte difficile è portarli dal 95 al 100%: se vogliamo diventare una grande squadra dovremo fare questo passo, altrimenti rimarremo una buona squadra”

Negli spogliatoi arrivano i complimenti di Galliani. “I complimenti da parte di una persona che ha alzato diverse volte la Champions sono sempre graditi”. Sarri si gode un successo pesante, in casa di quel Milan che accarezzò l’idea di affidargli la panchina prima del suo arrivo a Napoli. “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficilissima – spiega il tecnico a Premium Sport – e mi dà soddisfazione averla vinta anche soffrendo la sofferenza non è stata una nostra caratteristica ultimamente, ma oggi questa caratteristica abbiamo dimostrato di averla. Sappiamo anche soffrire”. Sarri incassa questo passo in avanti, però “dopo mezz’ora abbiamo cominciato a palleggiare sulle zone basse del campo: non capire che l’avversario era sull’orlo del ko e chiudere la partita è un nostro limite, ma siamo anche cresciuti perché in altre situazioni ci saremmo spenti del tutto, mentre oggi non lo abbiamo fatto”. In definitiva “abbiamo portato i giocatori dall’80 al 95%, ma la parte difficile è portarli dal 95 al 100%: se vogliamo diventare una grande squadra dovremo fare questo passo, altrimenti rimarremo una buona squadra”. E per essere chiari, l’allenatore ribadisce: “Non firmo per il secondo posto, ma questo non significa che ho la presunzione di vincere tutto: se dieci anni fa, quando ero in Serie C, avrei firmato per la B, avrei fatto una cazzata. Io non firmo per niente, perché voglio sudarmi tutto”.

(Foto Ssc Napoli/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest