Sarri polemico con l’arbitro Damato: “O noi sfortunati o lui scarso e da fermare”

Il tecnico del Napoli sul direttore di gara: “a Genova non ci diede un rigore clamoroso. Quello di oggi su Mertens, dalla panchina mi sembrava netto”. Ma poi ammette: “La strada per il secondo posto si complica, dobbiamo sperare in passi falsi degli avversari, ma noi dovremo cercare di fare più punti possibile”

Sarri mette sotto accusa l’arbitro. “Con Damato siamo un po’ sfortunati: a Genova non ci diede un rigore clamoroso. Quello di oggi su Mertens, dalla panchina mi sembrava netto: o siamo sfortunati noi o lui è scarso e se è scarso va fermato”. Mastica amaro il tecnico del Napoli, ai microfoni di Premium Sport, al termine del match con il Sassuolo. “Siamo stati sfortunati negli episodi, è innegabile. Però – afferma – la partita era in mano nostra e qualcosa per riportare in gioco gli avversari lo abbiamo fatto: è un problema che ci ha colpito più di una volta quest’anno. Nel bene e nel male abbiamo determinato il risultato”. Errori, sfortuna e decisioni arbitrali avverse. E adesso per il Napoli “la strada per il secondo posto – ammette l’allenatore – si complica, dobbiamo sperare in passi falsi degli avversari, ma noi dovremo cercare di fare più punti possibile”. Ma Sarri si sforza di vedere il bicchiere mezzo pieno: “Abbiamo un punto in più rispetto alla scorso campionato, pur avendo giocato la Champions, pur avendo perso Higuain a inizio stagione e Milik per 4 mesi, quindi penso che la squadra abbiamo fatto una stagione straordinaria finora”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest