Sarri e la rincorsa Champions: “Vincerle tutte da qui alla fine, dobbiamo crederci”

L’allenatore del Napoli, alla vigilia della trasferta in casa dell’Inter, sul caso Gonalons-Tolisso: “Mi dispiace per quello che si sono persi”

“Da qui alla fine della stagione, dobbiamo credere di poter vincere tutte le partite”. Maurizio Sarri ripete la parola d’ordine del Napoli. Sapendo però che “questo può anche non bastare per arrivare secondi, ma non deve condizionarci”. Insomma, il Napoli ci proverà a inseguire il secondo posto che vale la Champions diretta e scrive il destino della prossima stagione, con il macigno dei preliminari e il mercato appeso fino all’ultimo giorno al bivio milionario dell’Europa di serie A.  Domani un test forse decisivo a San Siro con la disastrata Inter. “L’Inter da quando c’è Pioli – dichiara il tecnico – ha fatto un percorso ottimo. Ha avuto un periodo di flessione ma potrebbe avere una reazione forte. E’ una partita complicata, non è possibile pensare che giocare a San Siro sia semplice in qualsiasi momento e questo al di là del momento contingente”. L’allenatore tocca anche l’aspetto del suo futuro: “Io ho un contratto e non vedo una problematica. Mi sono messo a disposizione e se il presidente non è contento sono pronto a farmi da parte. Se poi non sarò contento io lo dirò solo ad agosto. C’è da dare seguito al progetto e questo non è solo l’allenatore, ma anche i ragazzi che lo rappresentano”. Ma Sarri, in conferenza stampa, viene sollecitato anche sul caso Gonalons-Tolisso e il presunto rifiuto al Napoli per l’effetto Gomorra. “Mi dispiace per quello che si sono persi” taglia corto l’allenatore. Il Napoli, invece, proverà a non perdersi.

(Foto Ssc Napoli/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest