Salernitana: chi va piano va sano e va lontano

Torino-Salernitana 1-1; come all’andata pareggio con i gol di Vilhena e Sanabria

Cammino lento per i campani ma il traguardo salvezza è sempre più vicino

Allo stadio Olimpico Grande Torino nella la gara valida per la 30esima giornata di Serie A finisce 1-1 tra Torino e Salernitana.

Nel match tutto granata tra le squadre dei mister Juric e Sousa a decretare il pareggio sono due gol, uno per tempo così come avvenne all’andata e con gli stessi marcatori, solo a tempi invertiti.

Sousa schiera la sua squadra in campo con un 3-4-2-1 confermando Ochoa in porta, PirolaGyomberDaniliuc in difesa, BradaricVilhenaNicolussi CavigliaCandreva linea centrale DiaKastanos sulle fasce a supporto di Piatek unica punta.

Modulo speculare per mister Juric che schiera Milinkovic-Savic tra i pali, linea difensiva con DjidjiBuongiornoRodriguez in mediana SingoRicciIlicVojvoda in attacco Miranchuk e Radonijic sulle fasce e Sanabria punta centrale.

La Salernitana trova subito il gol al 9’ quando Nicolussi Caviglia in pressing alto recupera palla servendo Bradaric che a sua volta pesca di tacco Candreva il quale crossa in area per Piatek che scarica su Vilhena, ben posizionato al limite dell’area, l’olandese conclude di prima intenzione con il sinistro ed insacca la palla in rete.

Al 15Candreva attraversa l’area avversaria con la palla al piede e fa partire un tiro di sinistro che si stampa sul palo di destra.

Il Torino al 36’ sfiora il gol del pareggio con Radonjic che lascia sul posto Daniliuc e crossa trovando la deviazione di Gyomber che colpisce la traversa rischiando l’autogol.

Finisce un primo tempo molto equilibrato ed inizia il secondo che vede i granata di Torino determinati a raggiungere il pareggio mentre i campani sembrano aver perso lucidità e convinzione nei propri mezzi.

Infatti, al 57’ arriva il pareggio del Torino con Miranchuck che raccoglie la sfera al limite dell’area avversaria, libero da pressing, pesca Sanabria il quale, solo davanti ad Ochoa, stoppa e deposita la palla in rete.

Mister Sousa immette forze fresche in campo ed effettua il primo blocco di sostituzioni: entra TroostEkong per Daniliuc, Bohinen per Nicolussi Caviglia e Bonazzoli per Piatek.

La Salernitana riprende coscienza dei propri mezzi e riesce così a contenere le sortite offensive del Torino; alla fine l’incontro termina con poche azioni da ambo le parti con le due squadre che si accontentano del pareggio.

La Salernitana conquista il sesto pareggio consecutivo e a piccoli passi si avvicina alla salvezza; al momento è a 30 punti in classifica a +7 dalla terz’ultima Verona.

Il Torino che ancora non riesce a vincere in casa si porta a 39 punti a –5 dalla zona Conference League.

Credere nelle nostre idee per creare mentalità importante

Questo il concetto espresso dal tecnico della Salernitana, Paulo Sousa, in sala stampa al termine del match pareggiato in casa del Torino.

Sousa ha poi aggiunto:

Abbiamo preparato benissimo la partita, siamo andati in vantaggio e potevamo subito raddoppiare nell’occasione in cui abbiamo colpito il palo. Dopo ci siamo abbassati un po’ troppo, non pressando nel modo giusto e lasciando l’iniziativa in mano ai nostri avversari. Siamo stati speculativi e sembravamo aver perso la fiducia in tutto quello che avevamo fatto all’inizio. Dopo il loro pareggio e i nostri cambi sembrava essersi ribaltata l’inerzia della partita e avevamo acquisito nuovamente fiducia. Nel finale potevamo essere più incisivi nell’ultimo terzo di campo per creare qualche difficoltà in più all’avversario”.

Il tecnico dei granata campani, Paulo Sousa, ha quindi concluso:

Sono contento per il risultato perché abbiamo affrontato una squadra costruita per obiettivi più importanti. L’unico modo per provare a vincere le partite è quello di mantenere sempre ritmi alti e credere nelle nostre idee, dobbiamo continuare a lavorare insistendo su questa strada. Sono molto contento della crescita dei ragazzi, vogliamo avere la mentalità di vincere le partite attraverso la consapevolezza nei nostri mezzi. Stiamo dando continuità di risultati e questo è importante”.

Prossimo turno

La Salernitana ospiterà, sabato 22 aprile alle ore 15:00, allo stadio Arechi il Sassuolo di Dionisi mentre il Torino sarà ospite della Lazio di Sarri, sabato 22 aprile alle ore 15:00, allo stadio Olimpico.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest