QUARTO – Addio alla Nuova Quarto Calcio per la Legalità, la società calcistica nata tre anni fa strappata dalle mani del clan Polverino: sono scaduti ieri i termini per l’iscrizione al campionato di Promozione a cui la squadra non potrà prendere parte a causa mancanza di fondi. La storia della Nuova Quarto calcio per la legalità è iniziata tre anni fa, quando la Procura di Napoli la tolse a una potente organizzazione malavitosa del Napoletano. La società è poi diventata un simbolo della lotta contro la camorra. Il club, sopraffatto dalle difficoltà economiche e senza un sostegno di imprenditori ed istituzioni, alla fine si è arreso: una sconfitta per la Quarto che voleva voltar pagina. Sull’esclusione pesa anche l’impossibilità di mantenere la gestione dello stadio Giarrusso.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest