Torre del Greco, vende acqua del porto alle pescherie: denunciato

L’area è interdetta alla balneazione ed è potenzialmente pericoloso l’utilizzo per innaffiare il pescato

La polizia e la Capitaneria di porto hanno sequestrato, a Torre del Greco, un furgone utilizzato per prelevare con una pompa e trasportare acqua di mare prelevata dal porto, potenzialmente pericolosa essendo quell’area interdetta alla balneazione. Sul furgone c’erano sei fusti pieni di acqua di mare prelevata dal porto e un settimo tra le mani di una persona: in tutto quasi 1.200 litri di acqua, destinati a essere rivenduti alle pescherie della zona per tenere al fresco frutti di mare e altri prodotti ittici. Denunciato un uomo, colto in flagrante. Sono in corso indagini per individuare eventuali complici.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest