Telese, schiaffi e pugni alla madre per avere soldi: lei fugge in un negozio, lui arrestato

Il 27enne in manette per estorsione

 

Il giovane, nel tentativo di estorcere del denaro, aveva minacciato di morte e aggredito con schiaffi e pugni la propria madre, una cuoca di 50 anni, che, per sfuggire alla violenza del proprio figlio si era rifugiata in un esercizio commerciale. Questa mattina, i Carabinieri della Stazione di Telese Terme, nel Sannio, hanno arrestato in flagranza di reato M.F. 27enne del centro termale, accusato per episodi di estorsione compiuti in danno della propria madre. I militari, su richiesta della vittima sono intervenuti prontamente ed hanno evitato la peggio alla stessa donna, che da diversi giorni stava subendo diversi episodi minacciosi e aveva tentato invano di difendersi dalle angherie da parte del proprio figlio, che gli faceva continue richieste di denaro che la signora non poteva soddisfare.

La signora vive da sola e da qualche giorno stava vivendo una situazione divenuta ormai insostenibile, mentre il figlio, prima del suo arresto, conviveva con il proprio padre che ha segnalato un analogo comportamento minaccioso e violento anche nei suoi confronti.

Pertanto, l’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Benevento a disposizione della stessa Autorità Giudiziaria con l’accusa di tentata estorsione aggravata e continuata.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest