Somma Vesuviana, picchia e rapina in casa sua conoscente: fermato 30enne

L’episodio lo scorso 26 febbraio: per la vittima 30 giorni di prognosi

Nel corso di indagini i militari dell’Arma lo hanno identificato come colui che nella notte del 26 febbraio si era introdotto nella casa di una sua conoscente 63enne in Via D’Aragona e, dopo avere immobilizzato e picchiato la donna, l’aveva costretta a indicare dove teneva denaro contante, 150 euro. I Carabinieri della Stazione dei Somma Vesuviana e dell’Aliquota Radiomobile di Castello di Cisterna hanno sottoposto a fermo Giovanni Aliperta, 30enne, si Somma Vesuviana, già noto alle forze dell’ordine. Successivamente alla rapina l’uomo si era dato alla fuga a piedi per le vie limitrofe, ma i militari, intervenuti su richiesta d’aiuto al 112, erano riusciti a individuarlo su Via Margherita. La donna nel frattempo era stata trasportata all’Ospedale di Nola, ove i medici le avevano diagnosticato una frattura al femore sinistro, con prognosi di 30 giorni. Il provvedimento precautelare è stato sottoposto al giudizio del G.I.P. di Nola che lo ha convalidato, disponendo la custodia in carcere di Aliperta.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest