Secondigliano, non vuole dargli 25 euro: manda il fratello all’ospedale e gli sfascia casa, preso

Il 32enne risponde di tentata estorsione. Per la vittima 20 giorni di prognosi

I poliziotti, sono intervenuti poco dopo le 21 di ieri sera in Corso Secondigliano dove era stata segnalata una lite in famiglia. A Napoli gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno arrestato per il reato di tentata estorsione D.F., 32enne napoletano con precedenti di polizia.

Gli agenti hanno accertato che poco prima l’uomo aveva malmenato il fratello in quanto non gli voleva consegnare 25 euro. Il 32enne, al rifiuto della vittima, ha messo a soqquadro l’appartamento rompendo mobili e suppellettili.

L’uomo è stato arrestato, mentre il fratello è ricorso alle cure dei sanitari con una prognosi di 20 giorni.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest