Salerno, sequestrate 28.000 uova non tracciate

I prodotti non avevano le indicazioni utili per individuare la provenienza

I prodotti non avevano le indicazioni utili per individuare la provenienza degli stessi e delle materie prime diventando così – secondo gli accertamenti dei militari dell’Arma – potenzialmente pericolosi per la salute. Oltre 28 mila uova sequestrate perché ritenute pericolose per la salute. È il risultato dei controlli svolti dal nucleo antifrodi dei carabinieri di Salerno che ha confiscato, pronte per essere commercializzate, 28.380 uova che presentavano difformità e violazioni rispetto alle normative in materia di tracciabilità. Inoltre, sono state comminate ad aziende avicole della provincia salernitana sanzioni per seimila euro.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest